Nuovo protocollo per presa
di spuma

Esempio per lt 5.000

  • Portare a temperatura di 25°C kg 1 di lievito Atecremc (a bagnomaria in un secchio di acqua a 30-32°C max)
  • Scioglierlo in 50 litri di vino già zuccherato e posto a 25°C, tenendo costantemente agitato (con una pompa o con un agitatore).
  • Dopo 1-2 ore aggiungere altri 50 litri di vino a 25°C + 1 kg zucchero + 900 g PROBIOS sciolto direttamente nel vino Tenere costantemente agitato.
  • Dopo 2 ore aggiungere altri 100 litri di vino a 25°C + 1 kg di zucchero. Tenere costantemente agitato.
  • Dopo 2 ore aggiungere altri 200 litri di vino a 25°C + 2 kg di zucchero + 1.5 kg LYSOPOL sciolto direttamente nel vino. Tenere costantemente agitato.
  • Dopo 2 ore aggiungere altri 400 litri di vino a 25°C + 4 kg di zucchero. Tenere costantemente agitato, attendere 12 ore.
  • Aggiungere ora il tutto alla massa da rifermentare tenendo il vino a 20°C e costantemente agitato per 12-24 ore, cioè fino quando, nell’autoclave, non si saranno sviluppati 0.5 bar di pressione.
  • Raggiunto 0.8 bar di pressione abbassare la temperatura a 18°C.

Attenzione: per una buona qualità del vino spumante, e per avere una grana fine di anidride carbonica non superare gli 0.5 bar al giorno (2 grammi litro al gg di zucchero consumato). Se la fermentazione dovesse essere troppo veloce, abbassare la temperatura fino a 13°C (Atecrem 1H, per esempio). Step di 2°C per volta. La base spumante dovrà avere 1 ppm di rame. Le eventuali aggiunte di rame dovranno essere fatte prima della presa di spuma.